BALLOON NIGHT | La Porta Magica

Da adesso fino a mezzanotte del 28 agosto con il codice LPMESTATE22

puoi avere tutti i Prodotti LPM con lo sconto del 25%!

Accedi al nostro sito con la tua parola di accesso, fai il tuo ordine di almeno 100 euro includendo uno o piu' Prodotti LPM

ed inserisci il codice LPMESTATE22 tutti i Prodotti LPM saranno automaticamente scontati del 25%!

Aprite La Porta Magica - Giochi di prestigio dal 1981

Studio Via Dessie' 2 - 00199 Roma RM - Lun. Sab. 16.00-19.30

Tel. 06 86 01 702 - Fax 0687813125 - Cell. 340 10 83 758 - Telegram @La_Porta_Magica - WhatsApp

BALLOON NIGHT

Ritratto di Superadmin

BALLOON NIGHT

di Michele Tarantino

Effetto: 

Due spettatori stendono un filo/nastro/cordicella su cui vengono fissati 5 palloncini. Una terza persona fa scoppiare con uno spillone 4 palloncini liberamente scelti da altrettante persone del pubblico e che si riveleranno essere vuoti.

A questo punto il performer stacca dal filo l'unico palloncino rimasto e lo scuote facendo sentire che all'interno c'e' qualcosa. Il palloncino viene fatto scoppiare dimostrando che all'interno era contenuta una banconota.

 

Occorrente e preparazione:

Servono almeno 6 palloncini scuri che non permettano di vedere cosa c'e' all'interno.

Uno di questi palloni dovra' essere fatto a pezzetti e 5 di questi dovranno essere inseriti all'interno degli altri palloncini che saranno successivamente gonfiati e fissati su un filo/nastro o su una cordicella. A voi la scelta.

A questo punto i palloncini possono essere numerati, magari scrivendo con un pennarello, tipo Uni-posca bianco, un numero (bello grande) da 1 a 5.

Inoltre serviranno anche una banconota (di qualsiasi taglio) che dev'essere piegata 3 o 4 volte e messa in tasca in attesa di essere impalmata (leggi dopo) ed uno spillone o qualsiasi cosa appuntita che consenta di scoppiare i palloncini.

 

Esecuzione:

Si procede come nella descrizione, ossia...

Due spettatori stenderanno il nastro con i palloncini ed un altro spettatore scoppiera' 4 dei palloncini che saranno scelti a turno da altrettante persone del pubblico e che ogni volta risulteranno vuoti.

Il pezzo di palloncino inserito all'interno di ogni pallone cadra' a terra assieme agli altri pezzi di pallone scoppiato senza destare alcun sospetto.

Mentre lo spettatore scoppia il quarto palloncino, il performer impalma in impalmaggio classico la banconota con la destra.
Successivamente con la sinistra prendera' l'ultimo pallone rimasto che verra' poi passato nella destra e che coprira' la banconota impalmata.

A questo punto il palloncino sara' sbattuto per far sentire che all'interno c'e' qualcosa. In realta', a causare il "rumore" ed a simulare il "contenuto", non sara' altro che il pezzo di palloncino che abbiamo inserito durante la preparazione.

Ora, utilizzando un'idea di Mark Jenest, faremo scoppiare il palloncino rivelando la banconota all'interno (grossa menzogna!). Come? In questo modo...

Il palloncino viene tenuto tra i palmi delle mani con le dita leggermente aperte, distese e leggermente lontane dalla superficie del palloncino (in pratica solo i palmi sono in contatto) per far vedere che in mano non c'e' altro oltre al palloncino (in realta' abbiamo la banconota impalmata nella mano destra, che poggia direttamente sulla parete del palloncino).

Ora, sempre tenendo il palloncino con le mani, dobbiamo avvicinarlo al pavimento o ad un tavolino e chiedere allo spettatore di scoppiarlo con lo spillone.

Quando il palloncino scoppiera', a terra cadranno i pezzetti di pallone, compreso il pezzo aggiunto che era all'interno, e naturalmente anche la banconota. Previsione (o forzatura psicologica) riuscita!!!

 

Crediti:

L'idea di utilizzare in un "bank night" i palloncini, anziche' buste, sacchetti o simili, e' personale.

Tuttavia ultimamente un effetto simile e' stato pubblicato su "Mind Blasters USA" in un contributo di Raymond Carlyle (effetto "Money in Balloon") e sinceramente immagino che anche altri abbiano avuto la stessa intuizione.

La tecnica impiegata da Carlyle, assieme alla relativa preparazione del materiale, e' completamente differente da quella utilizzata da me, che invece, come ho gia' detto, sfrutta un'idea di Mark Jenest.

Jenest utilizza questa tecnica nell'effetto "Billoon!", che trovate sul suo dvd "Miracles while U wait", in cui una banconota firmata viene fatta sparire per poi riapparire in un palloncino.

Invece di utilizzare palloncini scuri e numerati, si possono utilizzare palloni colorati a condizione naturalmente che questi non siano trasparenti.
Questa opzione sarebbe effettivamente consigliabile, perche' si presta a presentazioni interessanti (mi viene in mente l'accoppiata colori-presentazione psicologica), ma personalmente non ho ancora trovato palloni colorati che abbiano i suddetti requisiti.


 

Translate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish