POWER ACES SBALORDITIVO | La Porta Magica

Da adesso fino a mezzanotte del 28 agosto con il codice LPMESTATE22

puoi avere tutti i Prodotti LPM con lo sconto del 25%!

Accedi al nostro sito con la tua parola di accesso, fai il tuo ordine di almeno 100 euro includendo uno o piu' Prodotti LPM

ed inserisci il codice LPMESTATE22 tutti i Prodotti LPM saranno automaticamente scontati del 25%!

Aprite La Porta Magica - Giochi di prestigio dal 1981

Studio Via Dessie' 2 - 00199 Roma RM - Lun. Sab. 16.00-19.30

Tel. 06 86 01 702 - Fax 0687813125 - Cell. 340 10 83 758 - Telegram @La_Porta_Magica - WhatsApp

POWER ACES SBALORDITIVO

Ritratto di Superadmin

POWER ACES SBALORDITIVO

di Max Barile

La storia:

1) Devo il mio amore per le carte a due opere in particolare: “Magia delle carte” di Rossetti e al “Trattato” di Lamberto Desideri. Tutte le altre piacevoli e utili letture son venute dopo e pur ritenendole importanti e' nelle prime due che ho trovato la poesia che mi ha avvicinato alle carte.

2) Nel dicembre del 1997 a Roma, in occasione del Trofeo Arsenio (ricordo che a me caro e perche' partecipai al pio primo concorso e perche' ebbi modo di conoscere i grandi amici romani di oggi), conobbi ALDO COLOMBINI. Acquistai uno dei suoi giochi, recentemente tornato in commercio in una nuova veste (carte giganti ma piu' piccole rispetto all’edizione originale e che trovate anche presso La Porta Magica) che mi e' molto piaciuto: POWER ACES.

Dopo averci giocato un po' mi venne l’idea di unire e adattare a questa di Aldo Colombini, una routine di LAMBERTO DESIDERI, chiamata: “UN EFFETTO SBALORDITIVO” descritta nel secondo volume del mitico TRATTATO DI TECNICA CARTOMAGICA.

Il risultato finale e' una misteriosa e davvero magica trasposizione.

Effetto:

Il mago mostra quattro carte giganti raffiguranti gli assi. Le poggia sul tavolo o su uno stand dove le lascia momentaneamente ma sempre in vista. Adesso prende un mazzo ordinario e chiede a uno spettatore di scegliere una carta: nel nostro caso sara' un otto di picche. A questo punto il prestigiatore sortisce dal mazzo anche gli altri tre otto. Assembla i quattro otto e tutti di dorso li mette insieme facendoli tenere ad una spettatrice.

Adesso riprende i quattro assi giganti, li sventaglia e mostra come l’asso di picche si sia misteriosamente girato di dorso. Gira le carte e mostra che l’asso si e' stranamente trasformato in un otto di picche che subito separa visibilmente dai tre assi. A questo punto riprende il mazzetto degli otto dalle mani della spettatrice così da svelare che anche qui una carta si e' altrettanto misteriosamente girata di dorso: naturalmente e' l’otto di picche. Anche questo mazzetto e' girato e tutti vedono che l’otto si e' trasformato nell’asso di picche.

Occorrente:

Il set di assi giganti POWER ACES che funziona quasi “da solo” (se non lo avete compratelo fatelo, saranno soldi spesi bene).

Un mazzo di carte regolare. Studiate il gioco UN EFFETTO SBALORDITIVO di Lamberto Desideri che riassumero' di seguito ma vi consiglio ovviamente il Trattato.

Esecuzione:

Mostrate i quattro assi giganti tenendoli a ventaglio, chiudeteli e poggiateli sul tavolo. Prendete il mazzo di carte sul quale avrete avuto cura di mettere in cima l’asso di picche (in alternativa potete metterlo in cima quando starete cercando gli altri tre otto). Forzate col vostro metodo preferito l’ otto di picche. Quindi riunite insieme i quattro otto. Tenete il mazzetto leggermente aperte a ventaglio, tenendo per ultimo l’otto di picche (per chiarezza: le carte sono a faccia in alto e sotto l’otto di picche ci sono gli altri otto).

Mentre sistemate gli otto prendete una separazione con il mignolo sinistro sotto la prima carta del mazzo (l’asso di picche). Squadrate il mazzetto di otto ed eseguite la presa supplementare della carta sopra la separazione (l’asso), quindi con il pollice sinistro sfilate il primo otto lasciandolo faccia in alto e mettetelo alla pari con le altre carte del mazzo. Proseguite con il secondo, terzo e quarto otto (sotto il quale adesso si trova l’asso di picche) metteteli a ventaglio, quindi dopo averli mostrati un po’ chiudeteli assumendo una separazione tra l’otto di picche e le altre carte. A questo punto trattenete il mazzetto superiore con la mano destra mentre la sinistra ruota voltando il mazzo a faccia in alto lasciandolo sul tavolo. Ribaltate il mazzetto degli otto dorso in alto ed eseguite una conta di ELMSLEY mostrando casualmente come tutti e quattro i presunti otto siano di dorso. Poggiate ora anche il mazzetto degli otto a dorso in alto sul tavolo oppure fatelo tenere tra le mani di una spettatrice ma in ogni caso distante dal resto del mazzo.


l'asso e' posto segretamente in cima al mazzo


Gli otto sono poggiati leggermente aperti a ventaglio sull'asso


il mazzetto di otto e' pareggiato sul mazzo trascinando ogni carta col pollice sinistro

 


gli otto con l'asso sono portati via dalla mano destra mentre la mano sinistra gira il mazzo a faccia in alto così da nascondere l'otto rimasto a faccia in alto sul mazzo

 

Riprendete gli assi grandi, apriteli a ventaglio e mostrate come una carta si sia girata di dorso. Togliete questa carta dal ventaglio (seguendo le istruzioni a corredo) e giratela di faccia mostrando che si e' trasformata nell’otto di picche. Poggiatela sul tavolo e riprendete il mazzetto degli otto. Girate adesso gli otto faccia in alto, apriteli a ventaglio e fate notare che anche qui una carta si e' misteriosamente girata di dorso.

Toglietela dal ventaglio e giratela di faccia mostrando che si e' trasformata nell’asso di picche scomparso dalle carte giganti.

 

Max Barile


 

Translate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish